+39 041445060 info@aggiudicasa.it
Immobili all'asta in aumento

Scopri dove sono aumentate le procedure in Italia.

Gli immobili all’asta, sottoposti a procedura di vendita forzata, hanno superato le  21.700 unità, contro le circa 18.000 rilevate a gennaio 2019. L’aumento sui sei mesi è di circa il 21,5%: si tratta del secondo incremento consecutivo nell’anno. Incremento che segna il passo della crisi italiana, soprattutto se lo paragoniamo al biennio precedente che registrava un numero di procedure in costante calo.

Le più evidenti differenze si registrano per area:

Immobili all’asta al Centro Italia: è proprio qui che si registra l’aumento più significativo di oltre il 59%. In quest’area le case in asta sono infatti passate da 3.441 a 5.482.

Immobili in asta al Sud Italia: il numero delle procedure attive al Sud è aumentato del 33,2%, portando il numero degli immobili in asta da 3.399 a ben oltre le 4.520 unità. Se si considera che l’aumento è stato registrato in sei mesi, si comprende la portanza di questo fenomeno. Nelle isole maggiori non si è registrato un aumento sensibile del numero degli immobili in asta, tuttavia segnaliamo che le abitazioni sono cresciute a 2.537 unità, dalle precedenti 2.207 del gennaio 2018. 

Immobili all’asta nel Nord Italia: qui la situazioe rimane stabile nei sei mesi. Le case all’asta infatti sono passate delle 8.852 del gennaio 2019 alle 9.191 del settembre 2019.

Le case all’asta in Italia: regione per regione

Analizzando il dato regionale emerge che la regione con il maggior numero di case in vendita all’asta è la Lombardia che conta 4.028 abitazioni all’asta; seguono: il Lazio con 2463 unità, la Sicilia (2.026), la Toscana (1.872) e il Veneto con 1.728 immobili in asta.

Le regioni con il minor numero di immobili in vendita all’asta sono: il Friuli-Venezia Giulia (85 immobili all’asta), la Valle d’Aosta (56) e l’ Umbria con sole 37 case. 

Tra le provincie il dato che più spicca è quello di Catania, che da sola annovera ben 1.053 case all’asta, e di Roma con 1.468 case all’asta. Seguono: Bergamo con 880 unità, Pavia con 654, Ancona con 627, Brescia con 620, Torino con 535, Pistoia con 530 e Taranto con 492.

immobili all'asta in Italia

A cosa è dovuto l’aumento delle case in vendita all’asta?

Come abbiamo già ampiamente avuto modo di dire nei post precedenti, le aste immobiliari sono delle procedure giudiziarie utilizzate dai Tribunali nel caso in cui un determinato soggetto non sia riuscito ad onorare un impegno finanziario. L’esempio di più semplice comprensione è quello del privato che, per vari motivi, non è più riuscito a pagare le rate di mutuo o di un finanziamento.

Complice la recente crisi economica, dunque, molte persone e società si sono trovate in questa situazione. Ma cerchiamo di comprendere che significato abbia questo recente incremento di immobili all’asta. In buona sostanza il dato ci indica in modo inequivocabile che, sepure la crisi economica sembri essere passata, le attuali sofferenze bancarie non sono ancora concluse.

Questo trend di crescita dell’offerta implicherà di certo un altrettanto elevato trend di crescita della domanda: sempre più persone infatti si stanno approcciano per la prima volta a questo mercato e molte altre continuano ad ottenere ottimi affari. Tuttavia vi ricordiamo che, essendo questo ancora un settore di nicchia, sono necessarie conoscenze specifiche della materia e di carattere immobiliare, motivo per cui è necessaria la consulenza di specialisti el settore.

Quali sono i prezzi delle case all’asta?

Adoggi i prezzi degli immobili in vendita all’asta sono ancora stabili, con prezzo medio di vendita iniziale contenuto sotto i 100.000 euro (66,3%), dato che sale all’88,6% per un prezzo compreso tra i 100.000 e i 200.000 euro. Il mercato delle aste, dunque, si conferma essere ancora una buona opportunità di investimento, soprattutto per coloro che dispongono di denari. Tuttavia vi segnaliamo che per comprare in asta si può anche richiedere un mutuo, seguendo procedure d’acquisto trasparenti e semplificate. Anche chi ha un piccolo budget può ottenere un vero affare, purché si faccia seguire da un consulente affidabile del settore, così da evitarsi errori potenzialmente “fatali”.

immobili all'asta

Principali problematiche della vendita all’asta

Come per tutti i prodotti in vednita, anche per le aste immobiliari è necessario l’incontro tra domanda e offerta. Nel mercato delle case all’asta ci sono immobili più appetibili e altri che sembrano essere difficilmente collocabili: la capacità di scovare l’affare giusto, quindi, è la prima discriminante nel processo di selezione. Non tutti gli immobili sono un vero e proprio affare!

Nonostante l’informatizzazione delle procedure consenta la facile reperibilità delle informazioni necessarie ad una prima analisi, comprendere le reali potenzialità di un immobile NON è materia semplice, sono necessarie competenze specifiche per ridurre o addirittura annullare i fattori di rischio  legati all’investimento.

LINK UTILI:

Comprare casa all’asta in 9 step

Guida operativa alle sate immobiliria: Alta LEX: scopri di più